MONITORAGGIO MUSCOLARE - Armoniosamente Benessere

Vai ai contenuti

Menu principale:

MONITORAGGIO MUSCOLARE

COSA FACCIAMO > KINESIOLOGIA

Con l’uso del monitoraggio muscolare si possono ricevere informazioni dalla persona che viene testata, che vanno oltre l'aspetto mentale conscio. È come un linguaggio con un suo vocabolario.

Si sceglie un muscolo, che farà da muscolo indicatore per tutta la persona (il fatto che si scelga un muscolo che fa da indicatore per tutta la persona è perchè molte volte può accadere di lavorare con un "muscolo specifico" solo per una determinata area di influenza che riguarda la persona), sul quale applicare una pressione per vedere come reagisce agli stimoli esterni e quindi se riesce ad adattarsi con successo, senza conflitti e senza spreco di energia.

Per ricevere correttamente le informazioni dal nostro organismo, è necessario essere sicuri di avere un muscolo indicatore attendibile.

L'operatore non
valuta la forza dei muscoli in se stessa, in quanto il monitoraggio si applica allo stesso modo con un bambino e con un atleta, valuta invece come varia la risposta del muscolo di fronte a uno stress esterno, in genere l'interpretazione delle risposte al monitoraggio muscolare è molto complessa e richiede vari anni di studi.


Per i nostri scopi è sufficiente sapere che quando il muscolo indicatore non cambia il proprio stato l'organismo riesce a far fronte allo stimolo senza conflitti, mentre se il muscolo indicatore cambia il suo stato l'organismo non riesce temporaneamente a far fronte allo stress e consuma delle energie per adattarsi, quindi rileva dei conflitti.

Rilevando i conflitti riusciamo a scoprire quali sono i fattori che consumano la nostra energia e che influenzano il nostro stato di benessere naturale.

 
Cerca
Torna ai contenuti | Torna al menu